Francesco Fais: esperienza a Ribolla

sono partito da Santu Lussurgiu alle 17.30 circa per recarmi a Bolotana dove ho prelevato Cristian Fodde mio compagno in quest'esperienza  assieme al chitarrista Tore Carboni che citerò più avanti. Siamo arrivati a Golfo Aranci alle 20.00 circa dopo un viaggio avventuroso causa un incidente...appena saliti in nave, depositato i bagagli in cabina abbiamo cenato, chiacchierato un po' di canto e  verso mezzanotte siamo andati a letto....il mattino seguente sveglia presto si sbarca alle sette, siamo a Livorno....scesi dalla nave abbiamo appuntamento  con Tore Carboni il nostro chitarrista.  Decidiamo di andare a PISA per fare colazione ...in fondo sono 20 km...appena arrivati dopo mezzora di viaggio ci avventuriamo alla ricerca di un parcheggio......arriviamo a piedi alla piazza dove non possiamo fare altro che ammirare la famosa torre di Pisa, facciamo colazione in un bar  adiacente, dop circa un'oretta   prendiamo  le macchine ci spostiamo a LUCCA  città medievale, facciamo un giro nel centro ed è già ora di pranzo.
Alle 15.00 partiamo per Ribolla c'è strada da fare, sono 150 km arriviamo alle 17 ad accoglierci il professor Macchiarella che fa gli onori di casa e ci fa vedere il teatro dove ci dovremmo esibire, si va in albergo per una rinfrescata poi verso le 20.00 partiamo per andare al concerto , dopo una cenetta leggera si può iniziare...sono le 22.00 circa si parte con il canto in re....nuoresa Muttos, corsicana e non potevano mancare i canti classici......finito il concerto riceviamo tanti applausi...scendiamo dal palco e tra complimenti a varie spiegazioni e domande incalzanti sulle varie difficoltà nel cantare questo tipo di canto è ora di rientrare....l'indomani alle 9 circa siamo di nuovo al teatro per i saluti...si parte alla volta di PISA  con prof. Macchiarella e una sua collega che lasciamo alla stazione. Con Cristian Fodde andiamo a pranzo sempre a Pisa e dopo, come vuole la tradizione bisogna fare di tutto per vedere la partita del Cagliari, e grazie ai preziosi consigli del Prof. Macchiarella (tifoso cagliaritano d'adozione) riusciamo a trovare il circolo dei sardi di Pisa....finita la partita dopo aver ricevuto un trattamento DOC dai nostri conterranei partiamo alla volta di Livorno......ci aspetta la neve che puntuale salpa alle 23.00.....il giorno dopo si rientra alla base con alle spalle un altra esperienza da raccontare..... volevo esprimere un ringraziamento particolare a IGNAZIO MACCHIARELLA che mi ha dato la possibilità di cantare in posti bellissimi e di fare esperienze indimenticabili......

Francesco Fais